HomeGeoMonitoraggio di strutture e territorio col GNSS e con le stelle

Monitoraggio di strutture e territorio col GNSS e con le stelle

piStar è un nuovo prodotto di YetItMoves per il monitoraggio di strutture e territorio che consentirà di migliorare le prestazioni del GNSS nel monitoraggio geotecnico e strutturale.

Si tratta di un clinometro innovativo basato sull’utilizzo di un piccolo telescopio e di una fotocamera di derivazione astronomica in grado di misurare con accuratezza l’angolo di puntamento attraverso l’osservazione delle stelle, utilizzate come punti di riferimento assoluti.

Attualmente in fase di test operativo, il piStar sarà lanciato sul mercato nella primavera del 2024.

Come funziona il piStar

Le serie temporali delle misure dell’angolo di puntamento del telescopio, solidale con un palo o una struttura, consentono di calcolare le possibili variazioni di inclinazione del palo o della struttura stessa nel corso del tempo. Qualora piStar sia co-locato con una stazione GNSS, la combinazione dei due strumenti consente di separare i movimenti rotazionali da quelli traslazionali rendendo così la misura dei movimenti di versante, sprofondamento o altri fenomeni di deformazione, più accurata. Alternativamente piStar può essere utilizzato stand-alone come clinometro di precisione.

piStar

piStar, a differenza dei clinometri MEMS basati su misure accelerometriche, è debolmente affetto dalle derive dovute alle variazioni di temperatura. Per contro, essendo basato su misure notturne e possibili solo quando le condizioni meteo lo consentono, esso si adatta prevalentemente ad applicazioni di monitoraggio statico.

piStar per il monitoraggio di strutture e territorio

Un prototipo di piStar è attualmente utilizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per il monitoraggio della Lavina di Roncovetro (RE), una frana storica, dove le rotazioni del palo che sostengono l’antenna GNSS della stazione di riferimento vengono eliminate dalla misura degli spostamenti GNSS (traslazioni + rotazioni), rendendo così più accurata la misura della traslazione del palo dovute all’instabilità di pendio. Un’altra possibile applicazione di piStar è il monitoraggio continuo della verticalità del palo che sostiene l’antenna di stazioni di riferimento GNSS facenti parti di reti geodetiche e il monitoraggio di edifici storici dove l’accuratezza della misura risulta fondamentale.

dettaglio del telescopio YETITMovesRiferimenti

M. Chersich, D. Bolognini, D. Curone, F. Dacarro, R. Devoti, “A Calibration-Free Astrometric Clinometer for Static Monitoring”, Springer Nature, Geomatics for Green and Digital Transition, 2022, Volume 1651, ISBN 978-3-031-17438-4.

(Fonte: YetItMoves)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

giugno, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img