HomeAgritechAgricoltura e innovazione con le tecnologie Esri

Agricoltura e innovazione con le tecnologie Esri

Le tecnologie geospaziali Esri per l’innovazione in agricoltura sono largamente impegnate nella regione Sardegna per la stima dei danni alle colture e la lotta alle cavallette.

Tecnologie geospaziali Esri per l’innovazione in agricoltura

L’Agenzia Laore Sardegna offre servizi alle imprese agricole. Uno dei compiti dell’Agenzia è quello di accertare la consistenza dei danni alle colture a seguito di eventi calamitosi, al fine di indennizzare le aziende agricole.

Il Servizio sostenibilità delle Attività agricole dell’Agenzia Regionale Laore già utilizza da tempo la tecnologia Esri. Nell’ambito della propria attività istituzionale di raccolta e divulgazione dei dati tematici ambientali e agronomici, attraverso i sistemi informativi geografici, nell’arco dell’ultimo quinquennio il Servizio ha potenziato l’infrastruttura software, avvalendosi della tecnologia Esri e del supporto di Esri Italia.

L’attività di accertamento dei danni

In particolare, l’attività di accertamento dei danni alle colture agrarie è stata un’occasione per sperimentare l’uso della app ArcGIS Survey123. L’app, opportunamente adattata, consente il rilevamento speditivo dei danni colturali visibili in campo, l’inserimento di fotografie scattate sul posto e soprattutto la georeferenziazione dei siti rilevati. Il dato viene trasmesso in tempo reale al sistema informativo centrale, dove i tecnici GIS possono visualizzare e analizzare le informazioni ricevute.

La lotta per mitigare i danni arrecati da cavallette

L’app viene utilizzata con successo per accertare i danni provocati dalle cavallette nelle colture foraggere del centro della Sardegna, già dal 2019.

Il magazine AgroNotizie ha dedicato un articolo all’attività dell’Agenzia Laore per la lotta antiacridica. Nell’articolo si legge come il 2023 sia stato l’anno di svolta nella lotta alle locuste in Sardegna grazie alle pratiche di agricoltura digitale e lotta integrata, ai monitoraggi e ai trattamenti insetticidi georeferenziati, effettuate dall’Agenzia.

La cavalletta è un insetto capace di causare ingenti danni economici. Il sovrapascolamento e gli inverni caldi sembrano essere i fattori principali che influiscono sull’aumento della popolazione di cavallette. L’Agenzia Laore ha strutturato un importante lavoro di prevenzione, monitoraggio e disinfestazione, insieme all’Agenzia Forestas, al Corpo Forestale e Vigilanza Ambientale, ai comuni. Nell’articolo viene intervistato Marcello Giovanni Onorato, dell’Agenzia Laore, che ci racconta il piano di lotta antiacrtidica 2023 volto a ridurre la popolazione della locusta marocchina sul territorio sardo.

Sono state coinvolte 600 aziende che hanno, tramite app, segnalato la presenza di sciami di cavallette: è stato quindi possibile georiferire gli interventi necessari. Secondo gli agricoltori gli interventi sono stati così efficaci e tempestivi.

(Fonte: Esri Italia)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST