HomeGeoEventi GeoInformazione Geografica nel Programma Copernicus all'Earth Technology Expo

Informazione Geografica nel Programma Copernicus all’Earth Technology Expo

All’interno dell’Earth Technology Expo di Firenze si terrà una sessione sul ruolo dell’Informazione Geografica all’interno del Programma Copernicus, curata da AIT – Associazione Italiana di Telerilevamento, AM/FM GIS Italia, Copernicus Italia e Stati Generali dell’Innovazione.

Il ruolo dell’Informazione Geografica nel Programma Copernicus

Dal 2014 al 2020 Copernicus, il Programma di Osservazione della Terra dell’Unione europea, coordinato e gestito dalla Commissione europea e attuato in collaborazione con gli Stati Membri, è stato il destinatario di oltre cinque miliardi di euro da parte della finanza pubblica europea.

Il nuovo Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il Programma Spaziale dell’Unione ha stabilito nel periodo 2021 – 2027 per Copernicus un investimento di pari rilevanza.

Questo importante impegno finanziario dedicato al monitoraggio del nostro Pianeta e del suo ambiente e finalizzato a migliorare la qualità della vita di tutti cittadini europei, impegna la Commissione e tutte le part interessate dell’Unione ad avere un ruolo attivo nella valorizzazione dei risultati di Copernicus creando un mercato di prodotti e servizi digitali che faccia fruttare tali investimenti.

Sulla base di osservazioni satellitari e in situ, i servizi Copernicus forniscono in tempo quasi reale dati con una copertura globale, in modo libero e gratuito a tutti gli Europei: ad oggi, sono offerti oltre 600 prodotti operativi per un volume di dati e informazioni il cui ordine di grandezza supera i 30 PByte a trimestre: cioè circa 300.000.000 MByte al giorno!

Aspetto di grande importanza di Copernicus è l’attenzione posta all’identificazione ed alla comprensione delle esigenze locali e regionali in tema di sostenibilità, in tutte le sue declinazioni, per fornire risposte a tali istanze, per cui l’attività di monitoraggio dallo spazio riveste il ruolo di contributore e anche di facilitatore per l’individuazione delle soluzioni operative adeguate alla soddisfazione di tali bisogni.

A tal fine, il Programma promuove e incentiva lo sviluppo di servizi digitali realizzati grazie all’impiego congiunto del patrimonio informativo fruibile attraverso le piattaforme di accesso ai prodotti e servizi Copernicus e delle informazioni geografiche e geolocalizzate rese disponibili da istituzioni pubbliche, soggetti privati e del settore no-profit.

L’importanza di questo patrimonio informativo complessivo e della capacità di saperlo impiegare per i fini qui evidenziati è esaltata dall’affermarsi dell’introduzione del concetto del digital twin ai territori, dalla dimensione locale delle città e delle comunità, al livello nazionale fino a quello planetario, perseguito dall’iniziativa europea strategica Destination Earth.

La presente iniziativa intende offrire l’occasione di incontro tra le due sfere di competenze e ambiti professionali nella realtà frequentemente compenetrate di Copernicus e dell’Informazione Geografica per favorire la conoscenza dei rispettivi punti di vista rispetto al contributo che quest’ultima può fornire alla realizzazione di servizi Copernicus sempre più performanti.

A questo primo incontro dedicato alla presentazione di Copernicus con particolare attenzione all’esposizione di bisogni di informazioni geografiche e georeferenziate ed a un primo confronto sul tema, ne seguirà un secondo: “Il ruolo dell’Informazione Geografica nel Programma Copernicus: evoluzione e prospettive”, previsto entro la fine di quest’anno.

Il programma dell’appuntamento successivo verterà sulla presentazione di contributi e proposte formulate dai soggetti espressione dell’Informazione Geografica e dei suoi utenti, in sintonia con le istanze emerse sul tema e in generale riferibili alla diponibilità e fruibilità di dataset geografici e geolocalizzati, alla formazione e alle competenze, alla governance.

Iniziativa promossa da Stati Generali dell’Innovazione, AM/FM GIS Italia e AIT quali espressione dello User Forum Nazionale di Copernicus per la comunità del Terzo Settore, con la collaborazione della Copernicus Academy nazionale.

Proposta e organizzata per consolidare il dialogo tra le rappresentanze del Forum degli Utenti Copernicus nazionale e la più ampia comunità degli operatori e dei portatori d’interesse della GeoICT italiana, favorire l’intensificarsi di collaborazioni con benefici per il progresso del Paese.

L’evento si terrà mercoledì 5 ottobre, dalle ore 14:30 alle 18:00 alla Fortezza da Basso, Firenze.

Programma

14:30 Benvenuto e presentazione dell’iniziativa

  • Monica Sebillo, Università di Salerno, Presidente ASITA, Presidente AM/FM GIS Italia
  • Livio Rossi, Presidente AIT
  • Sergio Farruggia, Vicepresidente di Stati Generali dell’Innovazione

14:45 Il Programma Copernicus

  • Andrea Taramelli, Delegato nazionale al Comitato Copernicus e allo User Forum della
    Commissione Europea, Coordinatore del Copernicus User Forum nazionale

15:15 Interventi esplicativi su usi e bisogni di IG in Copernicus
a cura dei Tavoli dello User Forum Copernicus

  • Modera la sessione: Ines Marinosci, Servizio per il Sistema Informativo Nazionale
    Ambientale – ISPRA
  • Un progetto per incrementare l’uso dell’osservazione della Terra nella Pubblica
    Amministrazione Locale
    Marco Casucci, EMSEE SPACE for ESA – IRIDE Integrated Project Team
  • AI-driven Flood Intelligence in everyone’s hands
    Stefano Bagli, GECOSistema
  • Integrazione dell’Informazione Geografica nelle Piattaforme digitali Cloud per l’Osservazione della Terra: sfide e opportunità
    Marco Cerri, SERCO Italy
  • L’importanza di standard e interoperabilità dei dati ancillari nelle applicazioni di osservazione della Terra
    Massimo Zotti, Planetek Italia
  • IG in Copernicus a supporto dei processi di governo del territorio: prassi, problematiche e prospettive
    Michele Grimaldi, AMFM GIS Italia, Università degli Studi di Salerno

16:15 Dibattito aperto ai partecipanti

  • Modera la sessione: Sergio Farruggia, vice-presidente SGI, Segretario G. AM/FM GIS Italia
  • Hanno già confermato la loro presenza:
    IGM, Società Geografica Italiana, Società di Studi Geografici, GFOSS, Consiglio Nazionale
    degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, UNINFO, INAPP,
    Rete dei laboratori geocartografici universitari italiani. Consiglio Nazionale dei Geologi,
    Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (CNR-IFAC), Fondazione Di Vittorio, ISTAT, AIC, Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali, AIIG, CIGA

18.00 Conclusioni e chiusura dei lavori

About EARTH TECHNOLOGY EXPO 

Da mercoledì 5 a sabato 8 ottobre a Firenze c’è Earth Technology Expo, alla sua seconda edizione con più ampi spazi espositivi, 70 panel, atelier tecnologici, anticipazioni e la sorpresa della prima Conferenza sugli impatti climatici nell’area del Mediterraneo, organizzata dall’Agenzia per la cooperazione del Ministero degli Esteri, con i report scientifici del Centro Euromediterraneo sui cambiamenti climatici e i focus con scienziati ed esperti sui vari settori di impatto: acque, agricoltura, aree urbane, energia, gestione delle emergenze di protezione civile. L’ingresso è gratuito.

Negli stessi giorni, sempre alla Fortezza da Basso Expo Move, l’evento italiano sulla mobilità elettrica e sostenibile.

SCARICA LA BROUCHURE ETE 2022

(Fonte: redazionale)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img