HomeIn evidenzaTetti e pareti verdi: una soluzione innovativa per le città

Tetti e pareti verdi: una soluzione innovativa per le città

Nell’attuale contesto urbano, caratterizzato da sfide sempre più pressanti come il cambiamento climatico e la rapida urbanizzazione, le soluzioni sostenibili sono diventate cruciali per migliorare la qualità della vita e la resilienza delle città. I tetti e le pareti verdi rappresentano una risposta innovativa a queste sfide. Ma cosa sono esattamente e come possono aiutare le città?

Tetti e pareti verdi per una città resiliente

I tetti verdi sono superfici di copertura degli edifici ricoperte di vegetazione, che possono variare da semplici strati di erba a giardini complessi con piante, arbusti e persino alberi. Queste strutture non solo migliorano l’estetica degli edifici, ma offrono anche vantaggi significativi in termini di efficienza energetica e benessere ambientale.

Analogamente, le pareti verdi o muri vegetali, sono facciate di edifici rivestite di piante, spesso sostenute da strutture speciali che permettono la crescita verticale.

Le linee guida redatte dal Dipartimento Unità Efficienza Energetica nell’ambito di “Italia in Classe A” evidenziano come i tetti e le pareti verdi possano integrarsi nelle strategie di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare italiano. Anche la Commissione Europea riconosce che edifici efficienti, con basso consumo energetico e capaci di integrare elementi ecologici come giardini pensili e muri verdi, possono portare numerosi vantaggi sul piano ambientale, sociale e della salute.

I benefici

Tra i principali benefici dei tetti e delle pareti verdi di seguito riportiamo i principali. 

  • Riduzione della temperatura interna. Questi sistemi vegetativi possono ridurre la temperatura interna degli edifici fino a 3°C durante i mesi estivi, diminuendo la necessità di aria condizionata e quindi il consumo energetico. Le piante agiscono come uno “scudo verde”, che protegge l’edificio dalla radiazione solare diretta.
  • Isolamento termico. Le piante agiscono come isolanti naturali, proteggendo gli edifici dall’escursione termica. Questo contribuisce a mantenere le temperature interne più stabili, riducendo i costi di riscaldamento in inverno e di raffreddamento in estate.
  • Mitigazione delle isole di calore urbane. Nelle città, l’abbondanza di superfici impermeabili come asfalto e cemento assorbe e rilascia calore, creando le cosiddette isole di calore urbane. I tetti e le pareti verdi aiutano a raffreddare l’aria circostante attraverso l’evapotraspirazione e l’ombreggiamento, riducendo gli effetti negativi delle isole di calore. Questo è particolarmente importante nei centri urbani densi dove le temperature possono essere significativamente più alte rispetto alle aree periferiche.
  • Miglioramento della qualità dell’aria. Le piante sui tetti e sui muri possono assorbire le particelle di inquinanti presenti nell’aria, contribuendo a migliorare la qualità dell’aria urbana

Incorporare tetti e pareti verdi nelle infrastrutture urbane richiede una pianificazione accurata e dati dettagliati. Perché le città dovrebbero integrare i dati geospaziali per la sostenibilità urbana?

I dati geospaziali offrono una visione completa e dinamica degli ambienti urbani, essenziale per identificare e affrontare le aree critiche per il miglioramento. Utilizzando strumenti avanzati di analisi geospaziale, è possibile determinare con precisione dove le infrastrutture verdi avranno il maggiore impatto positivo, ottimizzando così la loro implementazione e gestione.

Latitudo 40 è leader nell’analisi dei dati satellitari e nello sviluppo di soluzioni geospaziali avanzate. La loro missione è trasformare dati complessi in informazioni utilizzabili che possano supportare la sostenibilità e l’efficienza delle città e dei territori.

I dati satellitari raccolti da Sentinel-2, combinati con l’intelligenza artificiale, permettono di analizzare la copertura vegetale in modo dettagliato.

Utilizzando indici di vegetazione come NDVI, Latitudo 40 può valutare la salute delle piante e la densità della vegetazione su scala regionale e locale. Questo è essenziale per pianificare la distribuzione ottimale delle specie vegetali su tetti verdi.

Latitudo 40 ha utilizzato immagini satellitari migliorate dal loro algoritmo di Super Risoluzione per monitorare la salute dei tetti verdi nel centro della città di Milano. Enormi conglomerati urbani come Milano hanno bisogno di monitorare i loro territori, soprattutto dal punto di vista dell’analisi dell’ambiente microclimatico.

L’integrazione di questi sistemi vegetativi nelle infrastrutture urbane richiede una pianificazione accurata e l’utilizzo di dati geospaziali avanzati. Latitudo 40, con la sua leadership nell’analisi dei dati satellitari e nello sviluppo di soluzioni geospaziali, offre strumenti essenziali per supportare la sostenibilità urbana.

La collaborazione tra tecnologia avanzata e infrastrutture verdi è fondamentale per creare città più resilienti e sostenibili.

L’esempio di Milano dimostra come l’uso delle immagini satellitari migliorate possa contribuire a monitorare e migliorare la presenza e salute dei tetti verdi, offrendo un modello replicabile per altre città in tutto il mondo.

Nell’immagine d’apertura la rappresentazione dei tetti verdi della Città di Milano.

Per maggiori informazioni potete contattare LATITUDO 40 ai seguenti riferimenti:

Andrea Montieri
+39 346 714 76 02
andrea.montieri@latitudo40.com
www.latitudo40.com

(Fonte: Latitudo 40)

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img