HomeSanità digitaleAI e sanità digitale: accordo Università Ca' Foscari e MARE

AI e sanità digitale: accordo Università Ca’ Foscari e MARE

Università Ca’ Foscari e MARE hanno firmato lo scorso 11 giugno uno storico protocollo d’intesa per promuovere l’intelligenza artificiale nella sanità digitale.

AI e sanità digitale: accordo Ca’ Foscari e MARE

L’Università Ca’ Foscari Venezia ha firmato uno storico protocollo di intesa (Memorandum of Understanding) con il centro di ricerca e innovazione tecnologica MARE. Lo scopo è avviare una collaborazione incentrata sui rivoluzionari progressi apportati alla sanità digitale dall’intelligenza artificiale (AI).

Questa partnership si concretizza nella realizzazione dell’eHealth Technopark al Lido di Venezia, un centro avente l’obiettivo di rivoluzionare la ricerca e la cura medica attraverso applicazioni di intelligenza artificiale all’avanguardia.

Si sono incontrati per la firma la Rettrice di Ca’ Foscari, prof.ssa Tiziana Lippiello e Frank Gotthardt, fondatore di MARE e CompuGroup Medical, alla presenza dell’Assessore ai rapporti con l’Università, Comune di Venezia, Paola Mar e di Nicola Pianon, Consigliere di Amministrazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia e Senior Advisor and Senior Partner Emeritus at Boston Consulting Group.

Gli obiettivi dell’accordo

Il Protocollo siglato consentirà di aprire nuove linee di ricerca nel settore delle tecnologie per l’informazione e la comunicazione, della biomedicina e della statistica, dei big data e dell’intelligenza artificiale, ma anche delle scienze sociali e umanistiche; lo scopo di questa collaborazione è contribuire attraverso la ricerca alla messa a punto di nuove soluzioni applicative per lo sviluppo del centro, che sarà dedicato alla salute delle persone.

Il Protocollo svilupperà la cooperazione nel trasferimento di conoscenza, l’organizzazione di seminari e convegni, la collaborazione in progetti di ricerca comuni.

Le dichiarazioni

La Rettrice di Ca’ Foscari, prof.ssa Tiziana Lippiello, commenta: “Oggi a Ca’ Foscari segniamo un altro importante passo nei nostri progetti di sviluppo del territorio; con la firma del Memorandum of Understanding con MARE continua il nostro impegno al Lido di Venezia. Oltre al progetto per la residenzialità studentesca all’ “ex caserma Pepe”, investiremo anche nella ricerca scientifica mettendo al servizio le nostre competenze negli ambiti delle tecnologie per l’informazione e la comunicazione, biomedicina, statistica, big data, intelligenza artificiale, scienze sociali e umanistiche. Il progetto dell’hub tecnologico all’ex Ospedale al Mare consentirà di sviluppare ricerche innovative, attrarre talenti internazionali, favorire il trasferimento di conoscenze, offrire nuove opportunità professionali. Grazie a questa collaborazione scientifica si rafforza il nostro impegno nello studio delle grandi sfide globali del nostro tempo e nell’elaborazione di soluzioni avanzate e sostenibili.”

Frank Gotthardt, fondatore di MARE e CompuGroup Medical, azienda leader mondiale nel settore dell’e-health con un fatturato di 1,19 miliardi di euro nel 2023, dichiara: “Oggi la nostra visione condivisa di poter migliorare la salute globale sfruttando l’intelligenza artificiale fa un importante passo avanti. Nessuno deve soffrire o morire perché non si è riusciti a ricavare le informazioni essenziali dai dati medici esistenti. La collaborazione tra MARE e Università Ca’ Foscari promuoverà un ambiente in cui ricercatori e ricercatrici, studenti e studentesse, startup e aziende affermate potranno lavorare insieme per creare soluzioni innovative che porteranno benefici alle persone non solo a Venezia e in Italia, ma in tutto il mondo. Siamo infine molto grati al Comune di Venezia e alla Regione Veneto per l’incrollabile sostegno che ci hanno dimostrato. Insieme, stiamo creando un partenariato pubblico-privato con l’obiettivo di curare le persone qui e nel mondo.”

Il Technopark per la sanità digitale trasformerà la sede dello storico Ospedale al Mare in un centro per più di 900 scienziati e sarà dotato di strutture residenziali per oltre 600 persone. Questa iniziativa rivitalizzerà l’economia locale, creerà posti di lavoro e riaffermerà il ruolo di Venezia come centro di eccellenza nell’innovazione sanitaria.

(Fonte: Università Ca’ Foscari)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img