HomeEventiTecnologie, dati e modelli per il monitoraggio rischio catastrofale

Tecnologie, dati e modelli per il monitoraggio rischio catastrofale

Workshop dell’Osservatorio Space Economy parte degli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano “Tecnologie, Dati e Modelli per la valutazione e monitoraggio del rischio catastrofale“.

L’evento, svolto in collaborazione con il QFinLab del Politecnico di Milano e ANIA, ha come obiettivo quello di fare il punto sulle banche dati disponibili, i metodi e i modelli a disposizione e le opportunità offerte da tecnologie emergenti, soprattutto in ambito AI e Osservazione della Terra.

Presentazione del workshop su monitoraggio del rischio catastrofale

I cambiamenti climatici hanno aumentato significativamente sia la frequenza di eventi catastrofali che il loro impatto sul territorio e sull’economia. Nel 2025 sarà obbligatorio per le imprese assicurarsi nei confronti dei rischi catastrofali. Lo stato, tramite SACE, coprirà fino a 5 miliardi (50% del danno).

L’esigenza per le compagnie assicurative di attrezzarsi per coprire questi rischi nel 2025 pone alle stesse significativi problemi sul fronte del reperimento di dati e dei metodi/modelli per la stima dei rischi e la quantificazione del danno. Il mondo accademico ha da tempo sviluppato competenze e soluzioni in questo ambito.

Il workshop ha come obiettivo quello di mettere a confronto questi due mondi e fare il punto sulle banche dati disponibili, i metodi e i modelli a disposizione e le opportunità offerte da tecnologie emergenti, soprattutto in ambito AI e Osservazione della Terra.

PROGRAMMA

Tecnologie, Dati e Modelli per la valutazione e monitoraggio del rischio catastrofale

12 giugno 2024

  • 15:00 – Accreditamento e welcome coffee
  • 15:30 – Benvenuto e introduzione
    Paolo Trucco – Osservatorio Space Economy
    Emilio Barucci – QFinLab
  • 15:40 – Tecnologie satellitari per la gestione dei rischi catastrofali: soluzioni e servizi
    Alessandro Paravano – Osservatorio Space Economy
  • 16:00 – Servizi di monitoraggio dei rischi catastrofali per la Pubblica Amministrazione
    Andrea Taramelli e Serena Geraldini, ISPRA – Copernicus User Forum
  • 16:20 – Valutazione degli impatti alluvionali: il modello MOVIDA
    Francesco Ballio e Daniela Molinari – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale POLIMI
  • 16:40 – Geoinformatica per la valutazione dei rischi catastrofali
    Maria Antonia Brovelli – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale POLIMI
  • 17:00 – PAUSA
  • 17:10 – Tavola rotonda
    Umberto Guidoni – ANIA
    Massimo Fedeli – Helvetia/CINEAS
    Enrico Trombetta – AON
    Cassa Depositi e Prestiti – TBC
  • 17:40 – Modelli di hazard per il terremoto e stime del premio assicurativo
    Riccardo Cesari, Ivass
  • 18:00 – Discussione
  • 18:20 – Conclusioni
  • 18:30 – Aperitivo di networking

DOVE: Sala Consiglio del Dipartimento di Matematica – Politecnico di Milano, Via A.M. Ampère, 2 – Campus Leonardo, Milano

Iscrizione gratuita obbligatoria

LINK ISCRIZIONE

Gli Osservatori Digital Innovation

Gli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano nascono nel 1999 con l’obiettivo di fare cultura in tutti i principali ambiti di Innovazione Digitale.

Oggi sono un punto di riferimento qualificato sull’Innovazione Digitale in Italia che integra attività di Ricerca, Comunicazione e Aggiornamento continuo.

La Vision che guida gli Osservatori è che l’Innovazione Digitale sia un fattore essenziale per lo sviluppo del Paese.

La mission è produrre e diffondere conoscenza sulle opportunità e gli impatti che le tecnologie digitali hanno su imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini, tramite modelli interpretativi basati su solide evidenze empiriche e spazi di confronto indipendenti, pre-competitivi e duraturi nel tempo, che aggregano la domanda e l’offerta di Innovazione Digitale in Italia.

(Fonte: Osservatori POLIMI)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

giugno, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img