HomeIn evidenzaRilievo LiDAR di piste ciclabili per monitorare i pericoli

Rilievo LiDAR di piste ciclabili per monitorare i pericoli

Rilievo LiDAR di piste ciclabili per monitorare i pericoli: XenomatiX presenta XenoBike, una bicicletta dotata di lidar da strada XenoTrack, per ridefinire l’ispezione della corsia per un ciclismo più sicuro e confortevole.

Rilievo LiDAR di piste ciclabili

I ciclisti contribuiscono alla riduzione del traffico e ad ambienti più sani. Pertanto la qualità e la manutenzione delle piste ciclabili sono fondamentali per garantire che la bicicletta rimanga una modalità di trasporto sicura e conveniente.

XenoBike è una soluzione innovativa progettata per ridefinire il modo in cui affrontiamo l’ispezione delle piste ciclabili. Il suo scopo è multiforme, con una forte attenzione alla sicurezza e al comfort.

Obiettivi

Sicurezza: XenoBike aiuta a identificare ed eliminare potenziali pericoli sulle piste ciclabili come buche, detriti o ostacoli.

Comfort: fornisce una valutazione completa delle superfici delle piste ciclabili, facilitando l’identificazione delle aree che necessitano di manutenzione o rifacimento del manto stradale.

Efficienza in termini di costi

XenoBike ottimizza l’uso delle risorse individuando con precisione le aree che necessitano di attenzione. Ciò, a sua volta, consente alle autorità di allocare le proprie risorse in modo efficace, con conseguenti risparmi sui costi.

Rilievo LiDAR e creazione di Digital Twin

Il lidar stradale XenoTrack è al centro dell’attenzione in XenoBike. Il lidar stradale fornisce gemelli digitali 6D precisi e affidabili dell’intera superficie della pista ciclabile, inclusa la posizione geografica.

Rilievo di qualsiasi tipo di pavimentazione. La soluzione presentata misura qualsiasi superficie a qualsiasi velocità, fino ad una larghezza massima di 4 metri.

Le caratteristiche del rilievo LiDAR di piste ciclabili

La raccolta dei dati non è influenzata dalle variazioni di velocità, comprese le partenze e le fermate regolari per un attraversamento sicuro. Questa coerenza nei risultati garantisce valutazioni accurate e affidabili, anche in condizioni di traffico dinamico. I dati possono essere raccolti fino a 120 km al giorno su XenoBike ad una velocità massima di 25 km/h.

I risultati si integrano con i sistemi di gestione della pavimentazione (PMS) e i sistemi di informazione geografica (GIS). Questa compatibilità semplifica la gestione e l’analisi dei dati per i clienti, consentendo loro di avere più facilmente una panoramica della propria rete di piste ciclabili, analizzare i dati e implementare strategie di manutenzione.

Quindi i clienti sfruttano questi dati per migliorare l’allocazione del budget e la pianificazione di progetti relativi alle piste ciclabili.

La collaborazione con AWV

XenoBike si è rapidamente assicurata un contratto con AWV (Agentschap voor Wegen en Verkeer) per mappare in modo completo le piste ciclabili del Belgio.

L’Agenzia Strade e Traffico (AWV) è gestore della viabilità di circa 7.000 km di autostrade regionali e autostradali e di oltre 7.700 km di piste ciclabili. Proiettata nel futuro ogni giorno per assicurare una migliore mobilità e insieme a diversi partner.

AWV sfrutterà i dati di XenomatiX per allocare i budget per la rete di piste ciclabili nel piano per i prossimi anni.

(Fonte: Xenomatix)

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST