HomeGeoGli incendi visti dai satelliti, l'isola di Rodi in fiamme

Gli incendi visti dai satelliti, l’isola di Rodi in fiamme

Gli incendi visti dai satelliti Sentinel-2. Gli incendi che bruciano sull’isola greca di Rodi hanno costretto l’evacuazione di migliaia di persone mentre le fiamme si sono propagate dalla regione montuosa dell’isola alla costa. La missione Copernicus Sentinel-2 ha catturato questa immagine dell’incendio in corso il 23 luglio 2023.

Gli incendi visti dai satelliti

L’immagine è stata elaborata combinando bande di colore naturale con informazioni a infrarossi ad onde corte per evidenziare il fronte di fuoco. L’immagine mostra l’estensione dell’area bruciata (visibile nei toni del marrone) nella parte centrale dell’isola, con una stima preliminare di 11.000 ettari perduti al momento dell’acquisizione.

Residenti e turisti si sono rifugiati domenica nelle scuole e nei rifugi temporanei, molti dei quali sono stati evacuati su imbarcazioni private, mentre le fiamme minacciavano i villaggi costieri e le località di villeggiatura.

Copernicus Emergency Management Service

In risposta agli incendi è stato attivato il Copernicus Emergency Mapping Service. Il servizio utilizza le osservazioni satellitari per aiutare le autorità di protezione civile e, in caso di disastro, la comunità umanitaria internazionale, a rispondere alle emergenze.

Nell’ambito della GMES Initial Operations phase (il nome originale del componente Copernicus del Programma spaziale dell’Unione Europea), il Copernicus Emergency Management Service è stato il primo servizio ad essere dichiarato pienamente operativo e, all’interno del suo portafoglio prodotti, Rapid Mapping (RM) è stata la prima linea di prodotti per iniziare a servire gli utenti.

Le temperature dell’aria nell’ultima settimana hanno superato i 40°C in molte parti della Grecia. Oltre a Rodi, gli incendi stanno bruciando anche vicino ad Atene e sull’isola di Corfù.

incendi Grecia Atene

I satelliti Sentinel-2

La missione Sentinel-2 si basa su una costellazione di due satelliti identici, ognuno dei quali trasporta un innovativo imager multispettrale ad alta risoluzione con 13 bande spettrali per il monitoraggio dei cambiamenti nel suolo e nella vegetazione della Terra.

(Fonte: ESA)

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST