HomeGeoLavoro GeoSpecialista remote sensing e GIS - FAO

Specialista remote sensing e GIS – FAO

La FAO ricerca uno specialista in remote sensing e GIS.

La Land and Water Division FAO

La Land and Water Division mira a migliorare la produttività agricola e promuovere l’uso sostenibile della terra e delle risorse idriche attraverso il loro migliore possesso, gestione, sviluppo e conservazione. Affronta le sfide che i paesi membri devono affrontare per garantire un uso produttivo ed efficiente della terra e delle risorse idriche al fine di soddisfare la domanda presente e futura di prodotti agricoli, garantendo al contempo la sostenibilità a lungo termine della quantità e della qualità della terra e dell’acqua.

La Land and Water Division Promuove un accesso equo a queste risorse naturali al fine di migliorare la produttività, i mezzi di sussistenza e i servizi ecosistemici. Fornisce assistenza alle nazioni membri nello sviluppo di politiche, programmi, migliori pratiche e strumenti nei settori dell’irrigazione e del drenaggio, della conservazione del suolo, della mitigazione della siccità, dei diritti idrici, dell’accesso alle risorse naturali e del miglioramento dei mercati fondiari.

Specialista remote sensing e GIS

I contratti avranno sede nel quartier generale della FAO (o altro luogo) con viaggi richiesti per le missioni sul campo, se del caso.

Reporting Lines

Sotto la supervisione generale del Direttore NSL, Divisione Terra e Acqua, Supervisione tecnica del Capo Unità Geospaziale, collaborazione con Divisione Servizi Informatici (CSI). Quando le attività sono svolte in paesi, il consulente sarà tenuto a lavorare in stretta collaborazione con la Rappresentanza FAO nel relativo paese di assegnazione, nonché con l’ufficio regionale della FAO competente.

Focalizzazione tecnica

Sistemi Informativi Geografici/Telerilevamento.

Compiti e responsabilità dello specialista remote sensing e GIS

L’elenco dei compiti che il consulente svolgerà include:

  • Fornire assistenza tecnica nell’uso di GIS/RS a supporto dei team di progetto e degli uffici nazionali e regionali;
  • Condurre la valutazione tecnica e l’identificazione delle immagini satellitari, dei set di dati geospaziali e degli approcci metodologici più adatti a supportare le esigenze specifiche del progetto;
  • Fornire assistenza tecnica nello sviluppo di soluzioni che utilizzano tecnologie geospaziali e digitali per il monitoraggio del suolo e delle acque in agricoltura;
  • Fornire assistenza tecnica nella pre-elaborazione delle immagini satellitari, inclusi mosaicatura, impilamento, correzioni atmosferiche, analisi di immagini basate su oggetti (OBIA) per segmentazione e classificazione;
  • Fornire assistenza tecnica nel monitoraggio della copertura del suolo seguendo gli standard internazionali per la preparazione delle legende (LCML/ISO 19144-2), comprese la classificazione, la convalida e le valutazioni di accuratezza;
  • Fornire assistenza tecnica nello sviluppo di strumenti innovativi come l’utilizzo di piattaforme di cloud computing (es. GEE, SEPAL) e moduli basati su AI/ML/RS/GIS e big data;
  • Contribuire allo sviluppo delle capacità nazionali preparando orientamenti sull’utilizzo delle informazioni geospaziali e del telerilevamento;
  • Assistere nello sviluppo e nella pubblicazione di set di dati geospaziali su risorse terrestri e idriche, risorse agroclimatiche, vegetazione, produzione agricola, valutazione dell’impatto di emergenza, a vari livelli geografici;
  • Contribuire allo sviluppo di una soluzione agricola digitale tecnica innovativa per generare dati geospaziali tempestivi ed efficienti a supporto del monitoraggio agricolo;
  • Sostenere l’innovazione nella raccolta dei dati attraverso approcci integrati che combinino il rilevamento sul campo e il telerilevamento, il campionamento di elenchi e aree, per i sistemi di monitoraggio dell’agricoltura, del suolo e delle acque, compresa la stratificazione, la selezione dei siti per la raccolta/convalida dei dati sul campo;
  • Supportare la raccolta, la standardizzazione, l’analisi e il reporting di dati e metadati geospaziali da più fonti a sostegno dell’iniziativa Hand-in-Hand della FAO;
  • Sostenere i piani di sviluppo delle capacità sulle tecnologie geospaziali, compresa la preparazione di materiale per la formazione e il seminario, la preparazione di informazioni per riunioni e conferenze;
  • Diffondere i dati geospaziali e i metadati prodotti, nei diversi formati multimediali (es. atlanti digitali e cartacei, layout cartografici, poster);
  • Preparare rapporti tecnico-scientifici, documenti e linee guida che descrivano le attività, i risultati, le conclusioni e le raccomandazioni sul processo e sui risultati;
  • Eseguire qualsiasi altra attività richiesta.

I CANDIDATI SARANNO VALUTATI CONTRO I SEGUENTI

Requisiti minimi dello specialista remote sensing e GIS

  • Laurea in GIS, Geografia, Scienze Ambientali o affini;
  • Almeno tre anni di esperienza per consulente di livello base o almeno cinque anni per consulenti di livello intermedio nella gestione e analisi di dati spaziali, elaborazione e gestione di dati satellitari, GIS e applicazioni di telerilevamento;
  • Conoscenza operativa (livello C) di inglese, francese o spagnolo e conoscenza limitata (livello B) di uno degli altri due o arabo, cinese o russo (per Consulenti). Conoscenza operativa dell’inglese (per PSA.SBS).

Competenze fondamentali della FAO

  • Focus sui risultati
  • Lavoro di squadra
  • Comunicazione
  • Costruire relazioni efficaci
  • Condivisione delle conoscenze e miglioramento continuo

Criteri di selezione

  • Esperienza lavorativa in linguaggi di programmazione come R e Python per GIS/RS;
  • Esperienze lavorative in organizzazioni internazionali e in progetti a sostegno di paesi in via di sviluppo
  • Esperienze lavorative su analisi di immagini satellitari, dati geospaziali e gestione di metadati

Candidature entro il 13 Luglio 2023

Invia la tua candidatura

(Fonte: FAO)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST