HomeGeoRemote sensing e tecnologie satellitari: report SatTech4EO

Remote sensing e tecnologie satellitari: report SatTech4EO

Si è concluso con successo SatTech4EO “Satellite Technology and Remote Sensing methods for Earth Observation”, le due giornate di workshop dedicate alle tecnologie satellitari e i metodi di remote sensing per l’Osservazione della Terra.

SatTech4EO: tecnologie satellitari e remote sensing

SatTech4EO ha coinvolto la comunità industriale (up-stream), istituzionale e di ricerca (midstream e downstream) in un forum comune per condividere la conoscenza del programma Copernicus. Un confronto tra le capacità produttive del nostro Paese e le esigenze sia del mercato che della ricerca scientifica.

Due intense giornate dedicate all’Earth Observation

Il workshop del 14 e del 15 giugno si è svolto nella suggestiva cornice della Facoltà di Ingegneria dell’Università La Sapienza di Roma in Via Eudossiana.

Al centro dalla prima giornata i molteplici aspetti del programma Copernicus: con Andrea Taramelli (IUSS Pavia) si è parlato di Copernicus a supporto della tutela del territorio, tematica approfondita anche successivamente con ESA (Giancarlo Filippazzo, Franco Saverio Rubertone) e ASI (Giovanni Valentini, Roberto Luciani). Quattro diverse realtà hanno, invece, approfondito lo stato delle tecnologie, nello specifico Ornella Bombaci (Thales Alenia Space), Giulia Capuani (OHB), Carmine Mastrandrea (Leonardo) e Filippo Graziani (Gauss).

Le sessioni pomeridiane del 14 giugno hanno invece affrontato lo sviluppo scientifico delle applicazioni per l’osservazione della terra: dalle applicazioni in ambito climatico/meteorologico con Andrea Monti Guarnieri del Politecnico di Milano, a quelle in ambito forestale con Gherardo Chirici dell’Università di Firenze.

Si è inaugurata l’ultima giornata di workshop raccontando la componente operativa di Copernicus e la sua diffusione. Focus affrontato insieme a ISPRA (Nico Bonora, Maria Castellani, Serena Geraldini) e la Copernicus Academy, rappresentata da Bernardo de Bernardinis. Ultimi interventi dedicati ai servizi, fornitori e infrastrutture. Sono intervenuti Fabio Volpe (e-Geos), Massimo Zotti (Planetek), Paolo Spera e Antonio Vollono (EXPRIVIA), Paolo Ferrati (TRE Altamira), Gianmaria Giaconia (SERCO), Michele Betti (RHEA), Cristiano Nattero (FadeOut Software) e Alessandro Amici (B-OPEN).

In conclusione, si è avuta occasione di rispondere agli importanti quesiti dei relatori e della platea durante la Tavola Rotonda. Hanno partecipato importanti attori nel settore Earth Observation: Lorenzo Lo Cascio (Regione Lazio), Tommaso Simonelli (Autorità di Distretto), Paola Pagliara (Protezione Civile), Carlo Cacciamani (Agenzia ItaliaMeteo), Antonio Denaro (Ismea), Massimo Zotti (Planetek).

L’organizzazione del workshop

L’evento è stato organizzato congiuntamente da:

Photogallery e interviste

Puoi rivivere i migliori momenti di SatTech4EO sfogliando la nostra photogallery e vedendo le interviste dei protagonisti del workshop.

  • La photogallery
  • Le interviste

(Fonte: redazionale)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST