HomeSmart CityDigital Twin con dati da droni, georadar e applicazioni

Digital Twin con dati da droni, georadar e applicazioni

Un progetto Digital Twin con dati provenienti da sensori, applicazioni, database comunali, droni, georadar e altri dispositivi.

Digital Twin con dati da droni, sensori e molto altro

Perugia è tra le prime città europee a sviluppare il proprio Digital Twin. L’innovativo progetto è stato presentato il 31 maggio 2023 nella prestigiosa Sala dei Notari, all’interno di Palazzo Priori. Realizzato da WiseTown, la divisione dedicata alla smart city della software house perugina TeamDev Ecosystem, rappresenta il passo più avanzato nel processo di digitalizzazione del Comune di Perugia, fornendo una versione virtuale della città basata su dati provenienti da una vasta gamma di fonti, tra cui sensori, applicazioni, database comunali, droni e strumenti di georadar.

Cos’è un Digital Twin

Il Digital Twin è una tecnologia innovativa che offre numerosi vantaggi per la gestione del territorio. Nello specifico, il gemello digitale è una riproduzione virtuale e tridimensionale di una realtà fisica e grazie a questo strumento gli amministratori possono monitorare la città e comprendere come la città reagirebbe a specifici input o scenari. Ad esempio, è possibile simulare come cambierebbe la temperatura al suolo se venissero piantati 10 alberi in una determinata area urbana, al fine di contrastare le cosiddette “Urban Heat Islands”. Questo tipo di simulazione consente di ottenere risposte chiare sull’efficacia delle azioni proposte.

Durante la presentazione del progetto, esperti e rappresentanti istituzionali hanno avuto l’opportunità di commentare e condividere le loro prospettive. Luca Tremolada, data journalist del Sole 24 Ore, ha evidenziato i benefici che un corretto utilizzo dei dati può apportare nella vita dei cittadini. Inoltre, hanno partecipato all’evento il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, l’assessore all’innovazione Gabriele Giottoli, il dirigente dell’area governo del territorio e smart city Gabriele De Micheli e l’assessore regionale all’innovazione Michele Fioroni. Ovviamente, presente anche Andrea Cruciani, CEO di TeamDev e fondatore di WiseTown.

Attualmente, solo alcune città in Europa hanno adottato strumenti simili per la gestione del territorio. Grazie all’impegno visionario degli assessori impegnati nel progetto, il Comune di Perugia ha ora a disposizione strumenti e dati per governare meglio.

3d model digital twin perugia

Le dichiarazioni

“Hanno sempre avuto questa capacità di guardare oltre, di non soffermarsi soltanto al perimetro conosciuto, ma di provare anche a esplorare terreni ignoti […] e una cosa
mi hanno insegnato, in un gruppo di lavoro, anche in una giunta, ci vuole sempre qualcuno fuori schema, è fondamentale la presenza di qualcuno che abbia la sensibilità e la formazione che lo conduca ad avere questo tipo di approccio, poi i frutti vengono e sono sicuro che gli raccoglieremo nel tempo” – ha affermato il sindaco Andrea Romizi.

Digital Twin con dati da georadar, droni, sensori e applicazioni

Conclusioni

La chiave per un progresso efficace risiede nell’innovazione ma anche nella collaborazione e nello scambio di conoscenze tra esperti del settore. A Perugia, le imprese hanno stabilito una solida cooperazione, come dimostrato dalla partnership tra WiseTown e Geolander.it, azienda veneta specializzata in tecniche e tecnologie per il rilievo 3D del territorio.

Con il progetto del Digital Twin, Perugia dimostra di essere un'eccellenza nell’adozione delle più recenti tecnologie per migliorare la gestione urbana. L’implementazione di questa soluzione all’avanguardia rappresenta un importante passo verso un futuro sostenibile e intelligentemente gestito per la città.

Guarda la registrazione dell’evento di presentazione

presentazione progetto digital twin perugia

(Fonte: Wise Town – TeamDev)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST