HomeSanità digitaleSalute e digitale: il valore della tecnologia nelle assicurazioni

Salute e digitale: il valore della tecnologia nelle assicurazioni

Salute e digitale: il valore della tecnologia nelle assicurazioni, il contributo di All Well nel mercato italiano.

All Well

All Well nasce dalla volontà di rivoluzionare la fruizione dell’assicurazione salute in Italia, con un’esperienza utente trasparente, moderna e digitale. La proposition principale su cui si basa la nascita di All Well è essere un aiuto al sistema previdenziale italiano che è ad oggi molto solido ed equo, ma che secondo i dati disponibili potrebbe accusare in futuro un graduale deterioramento.

Salute ed assicurazioni: lo scenario

Secondo i dati, l’Italia presenta la percentuale più elevata in Europa di spesa out-of-pocket per spese mediche, ovvero di spesa con risparmi propri per la sanità.

In Europa in media il 75% delle spese mediche sono sostenute con risparmi propri, mentre il restante 25% è coperto dalle assicurazioni, In Italia invece i cittadini usano i risparmi propri per sostenere il 90% delle spese mediche, con un utilizzo delle assicurazioni del solo 10%, molto più basso rispetto alla medie europea.

Questo dato evidenzia lo scarso utilizzo di coperture sanitarie tra la popolazione italiana che – come confermato da Insurance Europe – è attualmente sotto-assicurata nel mercato sanitario, con un rapporto premi su prodotto interno lordo annuo nazionale dello 0,2% nel 2020, inferiore di oltre il 50% rispetto alla media europea che si attesta sullo 0,5% nello stesso anno.

Si potrebbe pensare che questa circostanza sia dovuta alla presenza di un sistema sanitario nazionale molto presente, e in passato era in effetti così, l’Italia ha un sistema sanitario tra i più equi e solidali al mondo.

Tuttavia, se analizziamo l’andamento della domanda e dell’offerta sanitaria in Italia, ci rendiamo conto che la domanda di cure sanitarie in futuro crescerà mentre l’offerta sanitaria in termini di cure e investimenti diminuirà, penalizzando il cittadino.

L’Italia sta invecchiando, il 23% della popolazione ha oltre 64 anni, il che delinea un aumento della domanda di cure sanitarie nel prossimo futuro.

Tuttavia, la spesa totale in sanità è prevista in contrazione:

  • ad oggi  il rapporto tra spesa totale in sanità (pubblica e privata) e prodotto interno lordo, è il 9,7% (il 7,4% è privato e il 2,3% è pubblico);
  • nei prossimi 5 anni questo rapporto è previsto in diminuzione al 6,3%, delineando una diminuzione di spese a sostegno della sanità.

A riprova di questo calo di spesa sanitaria – uno studio del CPI Observatory dell’Università Cattolica – prevede una diminuzione dei medici di base che da 42.200 nel 2022 passeremo a 23.800 nel 2029, con un calo del 44% dell’organico causato da un eccesso di pensionamenti a fronte di ingressi limitati.

Questi dati ci portano a pensare che nel prossimo futuro il sistema sanitario pubblico italiano potrà affaticarsi, rendendo la polizza salute per il cittadino una necessità. Il ruolo di All Well è quindi quello di agevolare l’accesso alle cliniche private, attraverso un’assicurazione salute digitale semplice e comprensibile.

Salute e digitale: il valore nei prodotti All Well

I prodotti assicurativi sono dominati da una struttura legale molto onerosa, la convinzione di All Well è che le tecnologie digitali possano aiutare a rendere trasparente, lineare e comprensibile un processo che nella maggior parte dei casi è convoluto, manuale e con molti cavilli.

L’obiettivo di All Well è semplificare l’accesso e la gestione dell’assistenza sanitaria integrativa con un’offerta dedicata ai privati e a tutte le categorie di dipendenti e amministratori delle aziende italiane. Il valore della tecnologia di All Well accomuna entrambe queste due offerte, per privati e per aziende.

Da un lato, per i clienti privati, la differenza la fanno velocità e trasparenza, con la possibilità di sottoscrivere una polizza in meno di tre minuti e gestire i sinistri direttamente dall’area riservata, avendo sempre una visuale di ciò che è coperto e cosa è stato già consumato in termini di copertura annuale. Inoltre, l’offerta è flessibile, con tre piani di copertura tra cui scegliere, ampliabili a tutto il nucleo familiare.

Per il prodotto aziende invece l’obiettivo è di sollevare intermediari e responsabili aziendali dalle incombenze burocratiche, rendendo l’esperienza assicurativa trasparente e lineare. Sono disponibili diversi livelli di copertura sanitaria pensati per impiegati, middle management e board aziendali, ai quali vengono offerte coperture per spese mediche ospedaliere, extraospedaliere e cure dentarie.

Come insurtech quindi, l’ambizione più ampia di All Well è quella di facilitare l’accesso alla salute e alle cure. All Well fa questo – in una prima fase – digitalizzando il processo di sottoscrizione, assunzione ed emissione della copertura e – in una seconda fase – attraverso l’integrazione di operatori verticali che possano garantire agli assicurati dei servizi sanitari utili come, ad esempio, la possibilità di avere dei video consulti online, ma anche di prenotare visite mediche e gestire le proprie prescrizioni mediche.

Il digitale risulta quindi l’elemento cardine per migliorare una situazione in cui le famiglie si fanno carico di costi sempre più alti per la propria salute e per quella della famiglia, con un servizio digitale trasparente e di semplice utilizzo.

(Fonte: All Well)

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img