HomeGeoEventi GeoGeospatial e aerospace: iMAGE S a SPS Parma

Geospatial e aerospace: iMAGE S a SPS Parma

Anche quest’anno iMAGE S S.p.A., leader italiano nella distribuzione di componenti per sistemi di visione geospatial e aerospace, sarà presente ad SPS Parma, la fiera per l’industria intelligente, digitale e sostenibile. 

Sistemi di visione geospatial e aerospace con iMAGE S

In questa occasione iMAGE S presenterà alcune delle novità più importanti ed interessanti dei vari settori di cui si occupa, questa volta divise in quattro aree tecnologiche distinte, per poter apprezzare un’ampia gamma di peculiarità ed applicazioni.

Quattro Isole Tecnologiche a SPS Parma

1) Tecnologia lineare multispettrale

geospatial e aerospace con teledyne dalsa linea 2

Nella prima postazione demo si parlerà di tecnologia lineare multispettrale. Verrà mostrata in anteprima la nuovissima telecamera TeledyneDALSA Linea2 multispettrale a 4096 pixel. Dotata di un sensazionale sensore CMOS quadrilineare proprietario, la camera permette di acquisire due immagini separate ma contemporanee. Una a colori e una monocromatica nel vicino infrarosso a 850 nm. Grazie poi all’interfaccia 5GigE, la velocità di scansione raggiunge un picco di 32 kHz per ogni canale, arrivando così ad una banda totale di oltre 4 Gb/s. Linea2 Multispettrale è ideale per svariate applicazioni. Dal controllo di circuiti stampati all’ispezione di tessuti e pellicole, ispezione del legno, sorting e packaging, fino all’ispezione di materiali stampati e di batterie.

2) Vedere l’invisibile

geospatial e aerospace con specim fx17

La seconda stazione mostrerà invece quanto sia possibile vedere nell’invisibile. Attraverso l’utilizzo della telecamera iperspettrale Specim FX17 potremo scoprire come la visione nella banda spettrale da 900 a 1700 nm, quindi invisibile sia all’occhio umano che alle normali fotocamere, possa rivelare la struttura chimica dei materiali permettendo così di distinguere oggetti che sono uguali a vista ma che sono diversi nella loro composizione. Per esempio sale e zucchero bianco, o medicinali in pastiglie con la stessa forma e colore. Particolari le applicazioni che si possono risolvere con questa tecnologia, che vanno dal riciclo di diversi materiali, alla determinazione del contenuto di zucchero nella frutta e nella verdura, fino all’ispezione del grado di umidità dei prodotti da forno.

3) Tecnologie 3D e GeoSpatial

g26x0 family

Una terza postazione tratterà di tecnologie 3D e GeoSpatial. LMI3D, azienda canadese che da oltre 45 anni sviluppa e commercializza sensori per acquisizione dati 3D, ci dimostrerà l’utilizzo di due diverse tecniche per la ricostruzione e l’analisi di profili e superfici tridimensionali. Con il GoCator 2630 la scansione laser dell’oggetto da analizzare permette di ottenere profili con 4200 punti, con una risoluzione laterale fino a 18 micrometri ed una ripetibilità nella misura in Z di 0.3 micrometri. Si possono scansionare oggetti che sono larghi fino a 135 mm e alti 130 mm. L’unione poi di più profili permette di ottenere una ricostruzione della superficie dell’oggetto stesso con le stesse caratteristiche di risoluzione e precisione. Il GoCator 3520 è l’ultimo nato della serie SnapShot. Si fonda sull’unione della stereo visione e della tecnica a proiezione di frange. Garantisce una scansione superficiale completa e accurata di oggetti che possono essere grando poco meno di un foglio A4 con una risoluzione che può arrivare fio a 90 micrometri. BlickFeld ci presenta CUBE1. È il più piccolo LIDAR a stato solido del mondo. È capace di scansionare ambienti interni ed esterni fino a 75 m di distanza. Ideale per applicazioni come conta persone, calcolo di volumi o per realizzare zone di sicurezza.

4) Sistemi Ottici

illuminatore telecentrico CanRill

Ai sistemi ottici invece è dedicata la quarta isola demo, con diverse novità e tecnologie presenti. Un sistema telecentrico garantisce la migliore qualità ottica raggiungibile. In particolar modo, per applicazioni di misura che richiedono precisioni elevatissime. Ecco che allora la combinazione di una lente e di un illuminatore entrambi telecentrici di CanRill permette di raggiungere il top della qualità. Se invece si vuole ingrandire particolari molto piccoli di svariati oggetti i sistemi modulari di Opto, integrati con il software Solino, consentono di raggiungere facilmente sia l’acquisizione che l’elaborazione, e quindi i controlli necessari, delle immagini ad alta risoluzione. Da ultimo, ma non meno importante, potremo osservare all’opera il kit di espansione del campo inquadrato di Optotune, azienda svizzera leader nella realizzazione di lenti liquide e di specchi a rapido movimento. Una telecamera inquadra la scena nella sua completezza. Una seconda permette di acquisire un’immagine ad altissima risoluzione di un particolare della scena. Tutto questo combinata grazie a una lente liquida per una perfetta messa a fuoco ed uno specchio per un corretto posizionamento.

Ulteriori informazioni

Dal 23 al 25 Maggio, iMAGE S, leader italiano nella distribuzione di componenti per sistemi di visione geospatial e aerospace, si troverà al PAD 5 Stand C056 del SPS Parma – Fiere di Parma.

(Fonte: iMAGE S

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

giugno, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img