HomeSmart CityLavoro SmartCitySpazio: call dedicata all'uso dei satelliti per trasporti e logistica

Spazio: call dedicata all’uso dei satelliti per trasporti e logistica

Satelliti per trasporti e logistica. Hai sentito della nuova Call for Ideas totalmente dedicata  all’uso dei satelliti nel settore trasporti e logistica lanciata dalla Fondazione E. Amaldi in qualità di punto di contatto nazionale del programma ESA InCubed+?

Abstract

Nell’ultimo decennio il panorama dei trasporti è mutato radicalmente, specialmente nel contesto urbano. I trasporti e la logistica sono in aumento in tutto il mondo e richiedono ai sistemi di trasporto locali e nazionali un aumento della capacità, dell’efficienza e della flessibilità, orientandosi allo stesso tempo verso un trasporto a basse emissioni.

Per facilitare la nascita di idee innovative che rispondano a questi bisogni, Fondazione E. Amaldi, in qualità di punto di contatto nazionale del programma ESA InCubed+, lancia la Call for Ideas Space-Innovation: dallo Spazio ai Trasporti, rivolta a studenti, università, start-up, PMI e grandi aziende che vogliono integrare l’utilizzo dei dati satellitari a vantaggio di una tecnologia già sviluppata. Lo scopo della Call for Ideas è quello di incentivare la nascita di soluzioni innovative che facciano riferimento ad una delle seguenti Key Focus Areas:

  • Sostenibilità e riduzione dell’impatto ambientale del settore trasporti e logistica
  • Innovazione e digitalizzazione delle infrastrutture ferroviarie
  • Smart cities e smart mobility
  • Trasporti marittimi e innovazione dell’industria portuale

Space-Innovation: dallo Spazio ai Trasporti dal punto di vista della sostenibilità potenzialmente contribuisce a 3 SDGs dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: Industry, Innovation and Infrastructure (SDG 9), Sustainable Cities and Communities (SDG 11), Responsible Consumption (SDG 12).

Scenario

Il settore trasporti e logistica italiano conta più di 90 start-up e aziende innovative, molteplici stakeholder (tra enti regolatori, istituzioni, società appaltatrici, ecc.) e decine di investitori specifici. Inoltre l’ecosistema italiano conta in totale 143 investitori attivi tra private equity e venture capitalist che si sommano ai 197 tra incubatori e acceleratori in continua ricerca di idee innovative.

In questo contesto Fondazione Amaldi mette a disposizione la propria expertise e il suo network di partner per diventare il punto di riferimento di investitori, stakeholder e nuovi imprenditori, con lo scopo di creare una community di attori interessati, realizzando così un match tra la domanda e l’offerta. A tale scopo questa Call for Ideas rappresenta un’opportunità unica per gli innovatori del settore di incontrare potenziali investitori e di favorire la nascita di collaborazioni trasversali ai due settori Transportation & Logistics e Spazio.

Challenge: i satelliti per trasposti e logistica

Le università, gli enti di ricerca e le aziende interessate a partecipare alla call sono invitate a proporre la loro idea inerente una delle seguenti Key Focus Areas che racchiudono alcuni dei bisogni del settore Transportation & Logistics:

Sostenibilità e riduzione dell’impatto ambientale del settore trasporti e della logistica

Il settore dei trasporti è responsabile della produzione di una quota significativa di emissioni di gas serra e di un’ampia porzione del consumo energetico a livello Europeo. Grandi centri urbani a livello globale con l’intento di migliorare la mobilità necessitano di ridurre al contempo la congestione, gli incidenti e l’inquinamento. Trasporti marittimi e aerei hanno un impatto ambientale significativo e che si cerca di ridurre al minimo. Il problema della sostenibilità, dell’inquinamento e dello spreco di risorse è quindi di centrale importanza per tutto il settore che necessita di diventare nel futuro più efficiente e sostenibile. Attraverso le tecnologie di navigazione satellitare e di Osservazione della Terra insieme all’Intelligenza artificiale si possono migliorare la pianificazione strategica delle infrastrutture di trasporto e la gestione delle flotte, migliorare il routing dei percorsi, i flussi di traffico per ridurre il consumo di carburante e le emissioni di CO2.

Innovazione e digitalizzazione delle infrastrutture ferroviarie

Il trasporto ferroviario è tra le forme di trasporto più efficienti in termini di passeggeri trasportati per CO2 emessa e possiede dunque tutte le caratteristiche e il potenziale per diventare la forma di trasporto più sostenibile, economica e performante a livello europeo. Per raggiungere questo obiettivo però diviene di fondamentale importanza una sempre maggiore digitalizzazione delle ferrovie attraverso l’innovazione di asset, strumenti e operazioni come ad esempio il miglioramento del Sistema europeo di gestione del traffico ferroviario in termini di prestazioni e riduzione dei costi, o il generale miglioramento delle prestazioni nel settore ferroviario in termini di operazioni più sicure ed efficienti e gestione dell’infrastruttura ferroviaria, con conseguente riduzione dei costi e aumento del ciclo di vita degli asset ferroviari, ma anche lo sviluppo di stazioni intelligenti e l’implementazione di nuovi servizi relativamente al trasporto merci.

Satelliti per trasporti e logistica: smart cities e smart mobility

L’aumento dell’urbanizzazione comporta una crescita significativa di flotte di veicoli che percorrono ogni giorno le strade cittadine. I piani di trasporto sostenibile e la modernizzazione degli attuali sistemi di trasporto urbano come infrastrutture stradali, ciclistiche e pedonali sono di fondamentale importanza per affrontare la congestione urbana, migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’inquinamento acustico. Inoltre il miglioramento della connettività assume un ruolo fondamentale per soluzioni relative alla smart mobility e alla smart-logistics garantendo comunicazioni vehicle-to-vehicle e vehicle-to-infrastructure per una gestione intelligente del traffico, una guida autonoma sicura ed efficiente e l’abilitazione di veicoli unmanned come droni per le consegne di merci e medicinali, che si basano su tecnologie di navigazione e sono finalizzati a ridurre i costi, i tempi e gli ingombri associati alla logistica.

Trasporti marittimi e innovazione dell’industria portuale

Il trasporto marittimo è soggetto a radicali cambiamenti strutturali guidati dalla necessità di innovazione. I fattori principali sono la necessità di ridurre i costi e il movimento verso la transizione energetica. Ciò implica che nuovi operatori si orientino sempre di più verso le energie rinnovabili e sui carburanti alternativi. Le tecnologie digitali inoltre ampliano incrementalmente il potenziale di innovazione del settore, offrendo opportunità lungo l’intera catena del valore. Analisi data-driven su grandi quantità di dati possono consentire una visione rinnovata e quantitativa di supply-chain efficienti, nonché offrono la possibilità di attuare interventi di manutenzione predittiva e abilitano l’automazione per la riduzione dei costi operativi.

Il valore aggiunto dei satelliti per trasposti e logistica

I dati satellitari integrati con altre tecnologie emergenti (come intelligenza artificiale, big data, blockchain, ecc.) dispongono di un forte potenziale innovativo per il settore Transportation & Logistics. I sistemi basati sullo spazio come l’uso dei sistemi globali di navigazione satellitare (GNSS), delle telecomunicazioni satellitari e delle immagini di Osservazione della Terra (EO), possono contribuire sempre più a rispondere alle sfide della mobilità basate su servizi innovativi.

La capacità di determinare e comunicare con precisione la propria posizione in qualsiasi momento grazie al GNSS sta iniziando ad avere un impatto importante sulla gestione delle flotte di navi e camion, sul monitoraggio del traffico stradale e ferroviario, sulla mobilitazione dei servizi di emergenza, sulla tracciabilità delle merci trasportate con il trasporto multimodale e sul controllo del traffico aereo.

Osservazione della Terra (EO)

Le immagini satellitari possono essere impiegate per fornire immagini per le mappe necessarie alla gestione del traffico stradale ma anche per fornire informazioni sull’inquinamento atmosferico e sulle emissioni di CO2 in quanto questi dati possono essere combinati con quelli provenienti da sistemi aerei a pilotaggio remoto e da dati provenienti dal monitoraggio a terra. I dati EO, come dati multispettrali e SAR, possono ad esempio essere impiegati per applicazioni relative al monitoraggio degli asset stradali e ferroviari, delle relative infrastrutture e delle aree circostanti alla sede stradale e ferroviaria o possono essere integrati in applicazioni di realtà aumentata per fornire per migliorare l’esperienza dell’utente finale.

Navigazione Satellitare (SatNav)

I dati di navigazione satellitare possono essere utilizzati per fornire una posizione accurata per tracciare e monitorare i veicoli e indirizzarli verso i luoghi di interesse o per tracciare e guidare i veicoli di emergenza e di trasporto merci ma anche per abilitare la navigazione di veicoli autonomi. La navigazione satellitare inoltre consente una localizzazione avanzata dei treni, la mappatura interattiva interna ed esterna delle stazioni ferroviarie e la manutenzione predittiva. Inoltre, l’utilizzo di sensori abilitati dalla navigazione satellitare permette di migliorare le prestazioni dei veicoli in termini di velocità e sicurezza.

Telecomunicazioni Satellitari (SatCom)

La comunicazione satellitare fornisce una copertura capillare, consentendo un’estensione della connettività affidabile e sicura a complemento delle comunicazioni terrestri. In particolare le comunicazioni satellitari possono essere utilizzate per permettere la comunicazione in aree remote, in mare o alternativamente ai sistemi a terra quando questi risultano essere fuori uso. Possono essere usate inoltre per abilitare le connessioni Machine-to-machine (M2M) di forte impatto per la guida autonoma in contesti urbani e trafficati.

Reward

I vincitori che avranno proposto le migliori idee avranno l’occasione di partecipare al nostro evento Dinner with Investors, una cena che prevede la partecipazione delle più visionarie personalità del panorama Transportation & Logistics nazionale ed Europeo. Dinner with Investors sarà un’occasione unica di convivialità all’insegna di mentorship, visione e networking per conoscere i punti di vista dei maggiori investitori del settore e per far validare la propria idea.

Quando verrà lanciata la Call e come partecipare

La Call for Ideas viene lanciata a partire dal 6 Aprile 2023, durante il corso di formazione della serie Biz Bites – Masterclass “Budget” e si potrà inviare la propria idea fino al 6 Maggio 2023. La partecipazione è aperta a tutti; se sei un’università, un ente di ricerca, una PMI o una grande azienda attendiamo le tue idee!

Per partecipare basterà inviare una email a info@iap-italy.it allegando un testo di massimo 2 pagine nel quale si indichino “Titolo dell’idea” e “Key Focus Area”. Indicare la “Key Focus Area” non è obbligatorio. Queste tematiche sono pensate esclusivamente per fornire delle linee guida e le idee che non rientrano nelle Key Focus Areas elencate, ma che prevedono l’integrazione di dati satellitari a vantaggio di una tecnologia innovativa in ambito Transportation & Logistics, verranno comunque prese in considerazione.

Per definire al meglio la vostra idea sull’uso dei satelliti per trasporti e logistica è consigliato che il contenuto del documento risponda alle seguenti domande:

● Quale è:

    • il problema dei customer/user e come lo si intende risolvere?
    • il prodotto/servizio si vuole offrire?
    • è il valore aggiunto del prodotto/servizio che si vuole offrire rispetto a quanto già presente sul mercato?
    • il tipo di customer/user che beneficia dall’utilizzo di questo prodotto/servizio?
    • l’asset spaziale si intende integrare?
    • la dimensione del mercato che si intende aggredire?

(Fonte: Fondazione Amaldi)

POST CORRELATI DA CATEGORIA

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST