HomeSmart CitySatelliti Copernicus per la mobilità intelligente

Satelliti Copernicus per la mobilità intelligente

Satelliti Copernicus e Galileo per la mobilità intelligente. Il modo in cui persone, beni e servizi viaggiano è cambiato drasticamente negli ultimi decenni. Esigenze in evoluzione, progressi tecnologici e una popolazione in crescita sono tutti fattori che contribuiscono all’aumento della domanda di diverse modalità e frequenza di trasporto.

Questo cambiamento di paradigma nel modo in cui ci muoviamo porta con sé ulteriori considerazioni sulla salute, la sicurezza, la protezione e la gestione della congestione. Poiché queste tendenze di mobilità continuano a intensificarsi nel tempo, le soluzioni innovative di “mobilità intelligente” basate sui dati stanno diventando indispensabili.

Satelliti Copernicus per la mobilità intelligente

Copernicus, con i suoi dati gratuiti e aperti e le sinergie che ha con Galileo, è in una posizione unica per rivoluzionare la rete di trasporto e mobilità intelligente.

La strategia dell’UE per una mobilità sostenibile e intelligente

Agli occhi dell’UE, le soluzioni ai problemi di oggi e di domani devono essere intelligenti e sostenibili. Più che compatibili, queste metriche sono strettamente interconnesse e sono un punto fermo nella visione della Commissione europea di una doppia transizione digitale e verde.

Oggi i trasporti rappresentano un quarto delle emissioni totali di gas a effetto serra dell’UE. Riconoscendola come una delle più importanti industrie inquinanti, la Commissione europea ha lanciato la sua ” Strategia per una mobilità sostenibile e intelligente ” in cui delinea le pietre miliari che vuole che l’Europa raggiunga entro il 2050.

Gli obiettivi europei ed il Green Deal

Molti degli obiettivi della strategia sono allineati con il più ampio prospettiva del Green Deal europeo, che mira a raggiungere una “riduzione del 90% delle emissioni entro il 2050, grazie a un sistema di trasporto intelligente, competitivo, sicuro, accessibile e conveniente”. Questo piano d’azione ha già prodotto – e continuerà a farlo – benefici sostenibili, sociali ed economici per la società nel suo insieme.

Ad esempio, le efficienze ottenute attraverso la riduzione della congestione del traffico faranno risparmiare alle città e alle rispettive industrie miliardi di dollari in termini di produttività e costi del carburante.

In qualità di commissario europeo per i Trasporti, Adina Vălean, ha affermato: “In quanto spina dorsale che collega i cittadini e le imprese europee, i trasporti sono importanti per tutti noi. Non abbiamo tempo da perdere per adattarlo al futuro. Le tecnologie digitali hanno il potenziale per rivoluzionare il modo in cui ci spostiamo, rendendo la nostra mobilità più intelligente, più efficiente e anche più verde. Dobbiamo fornire alle imprese un percorso chiaro per gli investimenti verdi che dovranno realizzare nei prossimi decenni. Attraverso l’attuazione di questa strategia, creeremo un passaggio irreversibile alla mobilità a emissioni zero, rendendo il nostro sistema di trasporto più efficiente e resiliente“.

Mobility Strategy (europa.eu)

I tre obiettivi della Strategia per la mobilità sostenibile e intelligente
I tre obiettivi della Strategia per la mobilità sostenibile e intelligente

Dati e segnali spaziali dell’UE: la centrale elettrica dietro la mobilità intelligente

Lo sfruttamento dell’Osservazione della Terra (EO) migliora la resilienza e l’intelligenza delle città.

In una società altamente mobile, l’integrazione di grandi volumi di dati Copernicus ha il potere di rivoluzionare il modo in cui viaggiamo. Questa impresa è possibile perché Copernicus offre dati quasi in tempo reale attraverso osservazioni satellitari e in situ ed è servito da una serie di satelliti dedicati (la famiglia Sentinel) e da missioni che contribuiscono (satelliti commerciali e pubblici esistenti).

I dati di osservazione della Terra e i segnali GNSS possono essere utilizzati per misurare fattori come la velocità del veicolo, il volume del traffico, l’ambiente fisico (ad es. paesaggio, infrastruttura), le abitudini di guida individuali e le informazioni geografiche per la gestione e il coordinamento del traffico che possono quindi essere utilizzati per fornire servizi intelligenti come la fornitura intelligente di trasporto pubblico, organizzare condivisioni di corse o mobilità su richiesta.

In questo contesto, è importante sottolineare le sinergie che esistono tra le varie componenti del programma spaziale dell’UE. In qualità di sistema globale di navigazione satellitare civile (GNSS) d’Europa, Galileo consente agli utenti di conoscere la loro posizione e l’ora esatte con grande precisione, fondamentale per i sistemi di posizionamento.

Pertanto, mentre Copernicus fornisce le caratteristiche di un paesaggio, Galileo fornisce la navigazione, il supporto per il posizionamento ad alta precisione e il tracciamento di obiettivi particolari.

Contributo di Copernicus per un trasporto efficiente su strada e su rotaia

Le strade e le ferrovie sono i pilastri dell’infrastruttura di trasporto di qualsiasi paese. Quando sono in buone condizioni, queste risorse fisiche hanno il potere di accelerare l’integrazione economica e lo sviluppo. Tuttavia, non è sempre così. L’invecchiamento delle infrastrutture comporta inevitabilmente rischi per la sicurezza. Pertanto, è necessario un monitoraggio regolare dello stato delle infrastrutture di trasporto.

quattro esempi di movimento del suolo da EGMS
L’ immagine mostra quattro esempi di movimento del suolo da EGMS (prodotto di base). In alto a sinistra, l’area urbana di Bruxelles (Belgio) e il Parlamento Europeo; in alto a destra, il bacino Firenze-Prato-Pistoia in Italia interessato da subsidenza dovuta allo sfruttamento delle acque; in basso a sinistra, movimento del suolo nei dintorni della miniera a cielo aperto di Hambach in Germania; in basso a destra, frane sulle pendici di un fiordo nei pressi di Tromsø (Norvegia).

Il servizio europeo di movimento del suolo (European Ground Motion Service – EGMS) fornito dal servizio di monitoraggio del territorio di Copernicus (Copernicus Land Monitoring Service) svolge un ruolo cruciale nella promozione della mobilità intelligente fornendo informazioni accurate e aggiornate sulla stabilità del terreno. Queste informazioni possono essere utilizzate da agenzie di trasporto, urbanisti e ingegneri per progettare e mantenere sistemi di trasporto sicuri ed efficienti.

Come funziona lo European Ground Motion Service 

L’EGMS raccoglie e analizza dati da varie fonti come immagini satellitari, misurazioni geodetiche e sensori a terra per generare mappe dettagliate del movimento del suolo. Queste mappe forniscono informazioni sulla velocità e sulla direzione del movimento del suolo, nonché sul livello di rischio ad esso associato. Queste informazioni aiutano le agenzie di trasporto a identificare le aree suscettibili all’instabilità del suolo e a pianificare di conseguenza per ridurre al minimo le interruzioni dei sistemi di trasporto. EGMS fornisce anche informazioni sul movimento del suolo che possono essere utilizzate per ottimizzare la progettazione e il funzionamento dei sistemi di trasporto.

Ad esempio, gli ingegneri possono utilizzare le informazioni fornite dall’EGMS per progettare infrastrutture più sicure e più resilienti, come ponti e tunnel, in grado di resistere agli effetti del movimento del suolo. Oltre al suo contributo alla progettazione e alla manutenzione dei sistemi di trasporto, l’EGMS svolge anche un ruolo nel garantire la sicurezza dei viaggiatori. Fornendo informazioni di preallarme sulla potenziale instabilità del terreno, le agenzie di trasporto possono adottare misure proattive per ridurre il rischio di incidenti e massimizzare la sicurezza.

Trasporti sostenibili per le aree rurali

Oltre a risolvere i problemi di trasporto logistico, Copernicus aiuta anche le aree rurali consentendo l’applicazione di soluzioni sostenibili. Queste aree sono spesso influenzate da opzioni di trasporto limitate e inaffidabili e le scarse risorse fanno sì che le persone non possano permettersele. Questa realtà porta a una crescente dipendenza dalle auto personali, che sono uno dei principali responsabili delle emissioni di gas serra, dell’inquinamento atmosferico e della congestione del traffico.

Tunnell è un servizio di autobus efficiente e sostenibile per le piccole città che utilizza OpenStreetMap, reti stradali e set di dati cartografici insieme a immagini di edifici, strade e passaggi pedonali. Incorpora anche una varietà di dati e informazioni Copernicus, come i riquadri cartografici dei dati Copernicus Sentinel-2 Level-2A. Tunnll sostituisce quindi il percorso degli autobus prestabiliti con il percorso pedonale dei passeggeri in tempo reale, adattandolo quindi alle necessità in tempo reale. Ciò lo rende più efficiente rispetto ai servizi di autobus ad orario fisso e ai servizi di minibus su richiesta.

Reinventare il futuro

Copernicus è destinato a svolgere un ruolo importante nel futuro della mobilità intelligente e della doppia transizione digitale e verde. Sono necessarie soluzioni più semplici, più pulite e più sostenibili per integrare l’infrastruttura esistente e consentire lo sviluppo di quella futura, soddisfacendo le esigenze dei passeggeri.

I prodotti di dati forniti da Copernicus offrono non solo un aiuto per migliorare l’esperienza di trasporto, ma anche per rendere la mobilità più sicura, più verde ed economicamente vantaggiosa. In questo contesto, le applicazioni per la mobilità abilitate dai dati di telerilevamento sono fondamentali per trovare soluzioni adeguate per affrontare le sfide urbane e rappresentano uno strumento prezioso per urbanisti, ingegneri ambientali e autorità amministrative.

(Fonte: Copernicus EU)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST