HomeGeoModello digitale di elevazione, arriva il nuovo TINITALY a 10 metri

Modello digitale di elevazione, arriva il nuovo TINITALY a 10 metri

Modello digitale di elevazione, arriva il nuovo DEM TINITALY nella versione a 10 metri.

Come è nato il modello digitale di elevazione TINITALY

All’inizio degli anni 2000 un gruppo multidisciplinare di ricercatori dell’INGV ha elaborato uno dei primi modelli digitali dell’Italia. E’ nato così il DEM TINITALY che da allora resta un valido strumento in ambito scientifico e non solo.

Nel 2007 è stato presentato un modello di elevazione digitale senza soluzione di continuità (Digital Elevation Model – DEM) dell’intero territorio italiano, originariamente denominato TINITALY/01 (noto anche come DEM “TINITALY”, in breve) oggetto di una prima pubblicazione scientifica (Tarquini S., I. Isola, M. Favalli, F. Mazzarini, M. Bisson, MT Pareschi, E. Boschi (2007). TINITALY/01: a new Triangular Irregular Network of Italy, Annals of Geophysics, 50, 407-425. ).

Il set di dati riguarda l’elevazione del terreno nudo e quindi può essere chiamato DTM (Digital Terrain Model). Tale DEM è stato ottenuto partendo da DEM separate delle singole regioni amministrative d’Italia. Il DEM è disponibile gratuitamente come griglia di 10 m di celle (in formato GeoTIFF), nel sistema di proiezione UTM WGS 84 zona 32 (vedere il link per il download).

La nuova versione e prodotti derivati

A gennaio 2023 viene rilasciata una nuova versione della DEM TINITALY, denominata TINITALY/1.1. In questa versione vengono corrette diverse imprecisioni dell’ex DEM.

Insieme al DEM aggiornato, è ora disponibile una suite di prodotti derivati ​​dal DEM come servizi WMS, WMTS e WCS:

  • mappa dei rilievi ombreggiati;
  • mappa della pendenza utilizzando il ritaglio 2.5σ come tecnica per il miglioramento dell’immagine;
  • mappa Sky View Factor (SVF) utilizzando il ritaglio 2.5σ come tecnica per il miglioramento dell’immagine;
  • mappa SVF utilizzando equal area equalization come tecnica per il miglioramento dell’immagine;
  • apertura della mappa in basso utilizzando l’equalizzazione dell’area uguale come tecnica per il miglioramento dell’immagine;
  • Immagine di composizione Hue-Saturation-Value (HSV) con pendenza (2.5σ clipping) come saturazione e SVF (2.5σ clipping) come valore secondo le mappe di stile RRIM (Red Relief Image Maps).

Scarica qui le note di accompagnamento che spiegano le principali novità di TINITALY 1.1.

Come è possibile utilizzare il TINITALY

TINITALY è pubblicato con licenza CC BY 4.0 e può essere utilizzato liberamente, anche in parte, ma va citato come segue.

Tarquini S., I. Isola, M. Favalli, A. Battistini, G. Dotta (2023). TINITALY, un modello di elevazione digitale dell’Italia con una dimensione della cella di 10 metri (versione 1.1). Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). https://doi.org/10.13127/tinitaly/1.1 .

(Fonte: INGV)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST