HomeSanità digitaleEventi Sanità digitaleTecnologie innovative di realtà virtuale e aumentata per gli affetti da autismo

Tecnologie innovative di realtà virtuale e aumentata per gli affetti da autismo

Prosegue il percorso di esecuzione dell’appalto innovativo “Applicazioni innovative di Realtà Virtuale e Aumentata per persone con una condizione dello spettro autistico (ASC)” affetti da autismo, con una giornata di confronto pubblico sui progetti ideati dagli 8 raggruppamenti di imprese ed enti di ricerca che si sono aggiudicati la prima fase dell’appalto.

Nato dalla collaborazione tra MUR e AgID nell’ambito del Programma Operativo Complementare (POC) Ricerca e Innovazione 2014-2020, il bando sulle tecnologie per l’autismo è confluito nel programma di appalti innovativi “Smarter Italy”, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (ora Ministero delle imprese e del Made in Italy), dal Ministero dell’università e della ricerca e dal Dipartimento per la trasformazione digitale e attuato dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

L’iniziativa, del valore di oltre 4 milioni di euro, prevede lo sviluppo e la sperimentazione di applicazioni innovative di realtà virtuale e aumentata destinate alle persone con disturbo dello spettro autistico, nel contesto familiare e sociale in cui vivono.

Al di là dell’innovazione tecnologica ricercata, l’ulteriore novità sta nel processo di definizione e realizzazione del prodotto. Un approccio di open innovation che consente a tutti gli attori coinvolti (famiglie, associazioni, istituzioni, imprese) di partecipare e incidere nella progettazione anche durante la fase esecutiva dell’appalto. La giornata di confronto prevede, infatti, una sessione di dibattito tra i fornitori, le istituzioni e tutti gli stakeholder, con l’obiettivo di indirizzare al meglio le proposte in tutte le fasi di sviluppo.

La condizione dello spettro autistico è una delle disabilità più gravi che si manifestano in tenerissima età e permane per il resto della vita. Le tecnologie per l’interazione uomo-macchina, come la realtà virtuale, la realtà aumentata e similari, si stanno dimostrando utili negli interventi terapeutici, in quanto la simulazione di situazioni quotidiane è risultata, in genere, un modo efficace per promuovere e migliorare l’inserimento sociale.

All’iniziativa parteciperanno i rappresentanti istituzionali di MUR, AgID, Regione Puglia, Comune di Casarano e delle altre amministrazioni locali coinvolte. Oltre all’ASL, alle associazioni e alle famiglie del territorio dell’Ambito territoriale di Casarano, luogo in cui verranno sperimentate le soluzioni proposte dagli aggiudicatari. È prevista, inoltre, la presenza dell’Osservatorio nazionale sull’Autismo dell’Istituto Superiore di Sanità e di altri stakeholder di settore.

Allo sviluppo di questa iniziativa hanno contribuito la Fondazione Ugo Bordoni e l’Osservatorio Nazionale per l’Autismo dell’Istituto Superiore di Sanità.

Lunedì 12 dicembre, dalle ore 10.30 alle 15.30, si terrà la giornata di confronto pubblico sulle applicazioni innovative di realtà virtuale per persone con autismo.

L’evento si svolge in modalità “ibrida”, in presenza e on line. La partecipazione in presenza presso la sede di AgID è a invito. La diretta streaming è aperta a tutti. Pertanto, per chi volesse seguire l’evento e interagire in modalità remota, basterà registrarsi tramite il link sottostante.

PARTECIPA e CONSULTA il PROGRAMMA

Tutte le informazioni sull’appalto sono disponibili alla pagina dedicata del sito Appaltinnovativi.gov.it.

(Fonte: AgID)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

aprile, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST