HomeCultura & TurismoNuovi virtual tour e modelli 3D al Museo Egizio di Torino per...

Nuovi virtual tour e modelli 3D al Museo Egizio di Torino per le collezioni più importanti

Il Museo Egizio prosegue con lo sviluppo di strumenti digitali a disposizione del suo pubblico: è infatti disponibile un nuovo virtual tour, che permette di visitare da remoto le sale che costituiscono il vero fiore all’occhiello della collezione torinese, quelle dedicate al villaggio di Deir el-Medina e alla tomba di Kha, che custodiscono reperti preziosissimi frutto degli scavi novecenteschi della Missione Archeologica Italiana.

A partire da una serie di foto panoramiche a 360 gradi in alta definizione, il tour virtuale ricostruisce gli ambienti dedicati ai reperti provenienti dalla tomba intatta dell’architetto Kha e di sua moglie Merit, e dal villaggio degli artigiani e degli operai di Deir el-Medina.

Oltre a potersi muovere tra le vetrine, l’utente ha a disposizione molteplici strumenti che ampliano l’esperienza di visita: a partire da una serie di modelli 3D (circa dieci) degli oggetti esposti, realizzati attraverso la tecnica della fotogrammetria e che offrono la possibilità di osservare i reperti con una precisione e un dettaglio inediti.

Tra i reperti disponibili vale la pena di citare la cappella di Maia, nella quale è possibile “entrare” per la prima volta, per osservare da vicino le variopinte pitture. Posizionando il cursore lungo il percorso è inoltre possibile accedere a ben 18 video di approfondimento, per scoprire le sale e i reperti più importanti guidati dalle parole e dalla voce dei curatori del Dipartimento Collezione e Ricerca. Il virtual tour permette inoltre di visualizzare alcune fotografie storiche e di accedere ad ulteriori contenuti tramite i database del Museo.

É inoltre online il virtual tour del Museo Egizio per bambini e ragazzi dedicato a due delle sale più importanti: una nuova esperienza didattica realizzata in collaborazione con la cooperativa Indici Opponibili, specializzata in videogiochi e app didattiche.

Sul sito: http://virtualtourragazzi.museoegizio.it i ragazzi potranno visitare, dai propri dispositivi elettronici, la sala dedicata all’antico villaggio di Deir el-Medina, abitato da artigiani, artisti e operai, che lavoravano alle tombe nella Valle dei Re e delle Regine vicino a Luxor, e la sala che ospita il corredo funerario di Kha e Merit, l’unico corredo intatto del Nuovo Regno conservato al di fuori dell’Egitto.

Da una serie di foto panoramiche a 360 gradi in alta definizione, scattate dai fotografi dell’Egizio, è stato ricreato il tour in 3D delle due sale del Museo, che dà la possibilità ai ragazzi di osservare i reperti con una precisione e un dettaglio inediti.

Ad arricchire il viaggio virtuale all’interno dell’Egizio sono presenti alcuni contributi video in cui Alessia Fassone e Federica Facchetti, egittologhe e curatrici del Museo, svelano i segreti dell’antico Egitto con linguaggio chiaro e adatto ad un pubblico di bambini e ragazzi.

Il virtual tour permette inoltre di fare esperienze che in Museo non sono ammesse, come curiosare, ad esempio, la Cappella di Maya dall’interno e interagire con la collezione del museo.

L’ aspetto ludico è parte integrante del tour, che include un videogioco di una decina di minuti, un’avventura grafica point and click con protagonista una bambina, di nome Aida, risucchiata in un loop spazio-temporale mentre visita il Museo. Un percorso che stimola la curiosità dei bambini sul mondo degli antichi Egizi e sulle collezioni del Museo.

(Fonte: Museo Egizio di Torino)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST