HomeEtica e InnovazioneGeospatial thinking e informazione geografica per resilienza e sostenibilità

Geospatial thinking e informazione geografica per resilienza e sostenibilità

Geospatial thinking e informazione geografica per resilienza e sostenibilità. Ora più che mai abbiamo una maggiore consapevolezza del nostro posto nel mondo, che ci sta spinga a ricostruire e rafforzare la nostra relazione con il Pianeta e tra di noi.

La visione di Esri secondo cui l’umanità e la natura non solo possono coesistere ma anche prosperare è radicata nella consapevolezza che una relazione reciprocamente vantaggiosa inizia con il rispetto e la profonda conoscenza. I leader, rispondendo alla chiamata urgente per comprendere e rispettare al meglio tutti nel Pianeta, stanno utilizzando la tecnologia geografica e l’intelligenza artificiale (AI) per ripensare a come risolvere problemi importanti, cogliere il contesto più ampio delle nostre azioni e creare un futuro migliore e più resiliente.

Sul sito di Esri c’è una nuova sezione dedicata al Geospatial Thinking, che dimostra come la geografia stia acquisendo sempre più importanza come elemento strategico nei processi di decision making.

Capire le ricadute a livello territoriale delle nostre decisioni e dove è più urgente intraprendere azioni è strategico per ottimizzare i nostri sforzi e comprendere l’interconnessione e l’interdipendenza tra il sistema umano e quello naturale.

Costruire un futuro migliore con la location technology
Per poter promuovere una crescita duratura e significative l’approccio e le tecnologie geospaziali sono fondamentali, per accedere a nuove idee. La location Intelligence e l’Intelligenza Artificiale ci aiutano ad analizzare il passato per costruire un nuovo promettente futuro.

Il geospatial thinking per guardare il mondo in una nuova dimensione.
Comprendere il contesto multidimensionale delle nostre decisioni e ripensare dove le nostre azioni possono avere l’impatto più vantaggioso, può aiutarci a vedere le interconnessioni e l’interdipendenza dei sistemi creati dall’uomo insieme ai sistemi naturali.

Scopri di più sul sito di Esri

(Fonte: Esri Italia)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img