HomeCultura & TurismoImpiego del LiDAR per il rilievo archeologico di insediamenti Maya nello Yucatan

Impiego del LiDAR per il rilievo archeologico di insediamenti Maya nello Yucatan

Indagine LiDAR per il rilievo archeologico di un antico insediamento Maya nella regione di Puuc dello Yucatan, in Messico.

L’applicazione della tecnologia di telerilevamento LiDAR ha rivoluzionato la pratica dell’archeologia degli insediamenti e del paesaggio, forse da nessuna parte più che nelle pianure Maya. Questo studio appena pubblicato presenta un sostanziale dataset LiDAR dalla regione Puuc dello Yucatan, in Messico, una sottoregione culturale degli antichi Maya e una zona fisiografica distinta all’interno della penisola dello Yucatan. Nonostante l’elevata densità di siti noti, nessun sito di grandi dimensioni è stato completamente esaminato e si sa poco della demografia tra siti. La tecnologia LiDAR consente per la prima volta di determinare la distribuzione degli insediamenti, dimostrando che la popolazione era elevata ma nucleata, sebbene senza alcuna prova di caratteristiche difensive. Le stime sulla popolazione suggeriscono una regione tra le più densamente popolate all’interno delle pianure Maya, sebbene i livelli dell’entroterra siano modesti. In mancanza di corpi idrici superficiali naturali, gli antichi abitanti di Puuc facevano affidamento su varie tecnologie di stoccaggio, principalmente chultun (cisterne) e aguadas (serbatoi naturali o modificati per l’acqua potabile). Entrambi sono visibili nelle immagini lidar, consentendo il calcolo delle capacità aguada tramite software GIS. L’immagine mostra anche un’industria della lavorazione della pietra intensiva e diffusa. I forni visibili nell’immagine erano probabilmente usati per la produzione di calce, usata per scopi di costruzione e forse anche come agente ammorbidente per il mais. Si distinguono anche le cave, che in alcuni casi comprendono porzioni consistenti di intere colline. Per quanto riguarda l’agricoltura, la classificazione del terreno consente l’identificazione di appezzamenti di terreno coltivabile di prima qualità e il calcolo della loro estensione. Le immagini di Lidar forniscono anche la prima prova inequivocabile di terrazzamenti nel Puuc, anzi in tutto lo Yucatan settentrionale. Infine, sono visibili diversi tipi di architettura civica e complessi architettonici, tra cui quattro grandi acropoli risalenti probabilmente al periodo formativo medio (700-450 a.C.). Esempi successivi di architettura civica includono numerosi complessi civici Early Puuc, che suggeriscono una forma comune di organizzazione civica all’inizio del boom demografico tardo classico (600–750 d.C.).

LiDAR per il rilievo archeologico.
Immagini lidar del palazzo Labna, che mostrano come la collina dietro il palazzo è stata scavata per il cantiere.
Lo studio completo è pubblicato:
Lidar survey of ancient Maya settlement in the Puuc region of Yucatan, Mexico.

Autori dello studio: William M. Ringle ,Tomás Gallareta Negrón,Rossana May Ciau,Kenneth E. Seligson,Juan C. Fernandez-Diaz,David Ortegón Zapata

Leggi anche:

 

 

POST CORRELATI DA CATEGORIA

maggio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img

ULTIMI POST