HomeSmart City: Innovazione e tecnologieCon il progetto BRAINE big data e AI per le reti delle...

Con il progetto BRAINE big data e AI per le reti delle smart city

Il progetto europeo H2020 BRAINE

Il progetto europeo BRAINE offre una nuova visione per l’utilizzo delle risorse edge computing, big data e IA in grado di fornire nuovi schemi di distribuzione del carico di lavoro ai margini della rete per rendere maggiormente efficaci i servizi. Attraverso il raggiungimento dei suoi obiettivi, il progetto BRAINE aiuterà a posizionare l’Europa in prima linea nel campo dell’intelligent edge computing, consentendo la crescita in molti settori (produzione, sanità intelligente, sorveglianza, navigazione satellitare e altri).
Abbassando le barriere per l’utilizzo dell’edge computing per applicazioni di intelligenza artificiale, BRAINE aprirà la porta alle PMI europee per sfruttare le tecnologie all’avanguardia, guidando il loro sviluppo e la crescita come leader industriali nei loro settori.
Gli aspetti della nuova distribuzione del carico di lavoro riguardano la previsione della disponibilità delle risorse e la domanda del carico di lavoro, identificare le tendenze e intraprendere azioni proattive.
La tecnologia di distribuzione del carico di lavoro sviluppata nel contesto del progetto europeo H2020 BRAINE può essere trasferita a molti altri ambienti di edge / fog computing per raggiungere diversi obiettivi.
Ultimo ma non meno importante, BRAINE avrà un importante impatto positivo sull’ambiente.

Attraverso BRAINE, l’edge computing può ridurre il consumo energetico previsto, scaricando molte delle funzioni di intelligenza artificiale a fianco agli utenti finali.
BRAINE dimostrerà l’edge computing che abilita l’IA, attraverso quattro casi d’uso: vita assistita sanitaria (caso 1), città intelligente iperconnessa (caso 2), robotica in Factory 4.0 (caso 3) e supply chain Industry 4.0 (caso 4); i casi d’uso sono supportati da organizzazioni con competenze di dominio specifiche.

(Fonte: braine project)

Potrebbe interessarti anche: Sostenibilità: Matera promuove la Carta Digitale

POST CORRELATI DA CATEGORIA

ULTIMI POST

luglio, 2024

Speciale Startup Easy Italiaspot_img